Regola dei livelli semicircolari

Home Forum Didattica Regola dei livelli semicircolari

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Francesco Filipponi 5 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #6082

    Maurizio Mis
    Membro

    Sono solo pochi giorni iscritto alla compagnia, ma vedo che spesso, i meno esperti, fanno ancora confusione con i livelli semicircolari.

    Intanto bisogna sapere che i livelli sono delle superfici di pressione atmosferica a valore costante riferita allo standard 1013.25 hPa (ettopascal) (negli strumenti arrotondato a 1023.2) o 29.92 inHg (Pollici di mercurio) e costituisce il LIVELLO 0 (zero).

    Il livello di volo viene arrotondato al centinaio intero, quindi volare a 29876 ft viene arrotondato a FL 299 (dall’inglese FLIGHT LEVEL)

    Quando la pressione differisce da quella standard, bisogna aumentare (in caso di pressione più alta) o diminuire (in caso di pressione più bassa) 1 ISOBARA (che identifica una superficie a pressione costante) con un valore anch’esso costante di 18.52 hPa; questo valore è pari a 100 ft anche se solitamente i livelli vengono identificati non a 10 ma di 5 in 5.

    Esempio. FL80, FL85, FL90 ecc ecc. (vedremo poi il perchè).

    I livelli di volo sono tutti con direzione

    EST da 000 a 179 LIVELLO DISPARI – OVEST da 180 a 359 LIVELLO PARI,

    a parte ITALIA e PORTOGALLO che adottano

    NORD da 270 a 089 PARI e SUD da 090 a 269 DISPARI.

    Una curiosità strana;
    in Nuova Zelanda, lo spazio aereo che fa capo alla Civil Aviation Authority della NZ si divide in due FIR:

    – AUCKLAND OCEANIC FIR (più esterna)

    – NEW ZEALAND FIR (interna)

    nella prima si vola con il classico sistema Est Dispari – Ovest Pari, mentre nella seconda si vola con il sistema Nord Dispari – Sud Pari (il contrario dell’Italia)

    Dopo questa premessa bisogna distinguere tra VFR e IFR;

    nei voli VFR la TL è fissata a 3000 ft ASML o 1000 ft AGL, quale delle due risulta più alta e devono essere adottati i livelli, chiamiamoli, “interi” FL 80, 90, 100 ecc. ecc. + 500 tenendo conto della regola dei livelli semicircolari, quindi verso

    SUD FL30 50 70 90 ecc + 500,
    NORD FL40 60 80 100 + 500

    sempre che non vi sia riportato diversamente sulle carte.
    Ecco il motivo che i livelli, sebbene siano arrotondati al centinaio intero vengo utilizzati di 5 in 5.

    nei voli IFR invece i livelli vengono utilizzati su quanto riportato dalle carte (vedi sopra) che variano (come già detto in base alla TA ed alla pressione atmosferica).

    Ma quando sono utilizzabili i livelli?

    Essi vengono utilizzati dal livello di transizione (Transition Level TL) che non è una costante ma varia in base alla pressione atmosferica; come? in base all’altitudine di transizione (Transition Altitude TA) che in ogni aeroporto è fissa e si basa sulla topografia del territorio circostante (LIPH che si trova su una pianura non avrà bisogno di una TA alta, ma LIPB che si trova in mezzo ai monti si).

    La TL indica praticamente che oltre ad essa gli aeromobili non devono più preoccuparsi di eventuali ostacoli

    QNH TL
    < 977 TA + 2500 ft
    977hPa ≤ / <995 TA + 2000 ft
    995 hPa ≤ /<1013 TA + 1500 ft
    ≥ 1013 TA + 1000 ft

    Negli USA viene adottata la TL standard a FL180; infatti sulle varte USA non viene riportato in nessun aeroporto la TA.

    Al di sotto della TL non ci si basa più sui livelli ma sulle altitudini

    Per completezza di informazioni

    ALTITUDINE = dal livello medio del mare alla quota dell’aeromobile (ASML)
    ALTEZZA = Dal suolo alla quota dell’aeromobile (AGL)
    FL = dal punto di pressione 1013.2 alla quota dell’aeromobile

    Questo documento l’ho voluto scrivere per dare un aiuto ai meno esperti e a chiarire la regola dei livelli semicircolari sulla base delle mie esperienze e conoscenze acquisite nel mondo virtuale, sperando di essere stato chiaro, di non aver dimenticato qualcosa e di non aver scritto scemenze.

    #6084

    Francesco Filipponi
    Amministratore del forum

    Solerte e precisa descrizione Maurizio in quanto molto spesso non è chiaro dove nel vfr iniziano i livelli di volo in spazio controllato e non. Grazie per tutto il supporto!

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.