Il passo variabile a giri costanti

Home Forum Didattica Il passo variabile a giri costanti

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Francesco Filipponi 6 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #4429

    Francesco Filipponi
    Amministratore del forum

    Dato il francatò che spesso avviene quando si parla in merito a questo argomento cito direttamente un post su facebook del nostro Gianluca al fine di evitare tutti i luoghi comuni del caso. Fatene tesoro:

    Salve ragazzi,ho una curiosità! Mi sto avvicinando al Cessna182T,e ho notato subito che si hanno le tre leve classiche,ma con una differenza. THROTTLE-PROPELLER RPM-MIXTURE. Ora,sto studiando con manuale alla mano,però,in parole povere..Non capisco il senso di avere il controllo della manetta e allo stesso tempo dei giri,senza possibilità di variare il passo! Qualcuno che ne sa qualcosa su questo aeromobile o su un modello simile,mi potrebbe spiegare in cosa consiste questa configurazione d’aeromobile? ( per me nuova )
    Thank you!

    Giri restano costanti perché é un’elica a passo variabile con giri costanti. Quando dai potenza, che é indicata dalla MAP (pressione di alimentazione), i giri dell’elica restano costanti ma varia il passo.

    Quindi in pratica il pilota può gestire quanta potenza erogare e come erogarla,senza agire direttamente sul passo,ma indirettamente. Giusto?

    La maggior parte degli aeromobili con elica “a passo variabile” funziona con questa configurazione.

    Esistono anche eliche a passo variabile e basta, come alcuni ultralight di qualche anno fa e alcuni motoalianti, che permettevano di avere un passo per il decollo e salita, uno per la crociera e uno per la messa in bandiera per il veleggiamento nel caso dei motoalianti. Era un po’ come avere 3 eliche a passo fisso in una. Con i giri costanti riuscirai ad avere sempre, nei limiti del possibile, un’elica efficiente in qualsiasi condizione di potenza.

    In pratica funziona come l’SF260… Mi ha confuso il “Propeller RPM”..perchè mi ha fatto pensare ad altro..
    Grazie delle delucidazioni!!

    Infatti il nostro savannino è a passo variabile e basta…il 260 varia il passo con un sistema di molle e pendoli fino a che la map “ce la fa”. Leggi il poh del 260 su nostro sito c’e tutto sul passo variabile a giri costanti.

    Si quello l’avevamo letto insieme..ti ripeto,era il nome che mi aveva un pò mandato in tilt

    Non a caso in poh ad una map e a certi giri ti corrisponde niente altro che una velocita di crociera
    Di fatto la manetta blu per intenderci imposta i giri!

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.