Stampa questo articolo Stampa questo articolo Spedisci questo articolo Spedisci questo articolo

ITALY 360° – MEGA TOUR 2017

Mega_Tour

Benvenuto in questo nuovo tour dell’Aero Club L’Aquila Virtual. Come facilmente intuibile dal nome, questa volta il club ha voluto stupire i suoi piloti istituendo un mega tour che racchiude in se tutti e 96 aeroporti dislocati sul territorio nazionale e che, ad oggi, sono riconosciuti operativi da Enac.

Sarà un tour aperto a tutti i piloti del club L’Aquila Virtual e che gira in lungo e in largo tutta l’Italia…da nord a sud e da est a ovest, passando per il centro!

Si parte da Aosta per concludere il lungo viaggio a Napoli, volando per ben 48 tappe!

Il tour, come già detto, prevede 48 tappe che girano a 360° lo stivale. Poiché vengono interessati tutti gli aeroporti operativi, potrete studiare come alcuni di questi presentano delle caratteristiche e delle restrizioni particolari. Di conseguenza…è compito del pilota dover scegliere quale tipologia di volo effettuare, se è meglio un VFR, se è meglio un IFR o, ancora, se è meglio un volo misto! Tutto ciò anche in base al proprio rating! Così facendo questo mega tour racchiude in se tutte le tipologie di volo applicabili. Infatti, per quest’anno, non saranno previsti altri tour simili al di fuori di questo.

Detto ciò, data la vastità dei piloti, è doveroso emettere delle regole affinché il tour possa essere volato da tutti.

Allora che dire… buon volo a tutti! 😉

 

Briefing di tappa:

ITALY MEGATOUR 2017

Regolamento “MEGA TOUR 2017”

  1. Il presente tour contempla, per l’anno 2017, tutti i tour che, generalmente, ogni anno vengono emessi dal Club L’Aquila Virtual. Difatti, per l’anno in questione non verranno emessi altri tour VFR, IFR, Turboprop e/o similari che contemplano determinati requisiti di volo già compresi nel presente tour.
  2. Al presente tour possono partecipare tutti gli iscritti dell’AeroClub L’Aquila Virtual che posseggono la qualifica da “Allievo Pilota” in su.
  3. E’ consentito pianificare esclusivamente voli VFR, IFR, Z o Y.
  4. Tutte le tratte dovranno essere percorse online ed alla normale velocità di simulazione di 1x.
  5. Le condizioni meteo devono necessariamente essere reali, prestando particolare attenzione ai voli VFR, Z e Y affinché vi siano le corrette Visual Metereologic Condition (VMC) durante l’intera tratta. Per tutte le tipologie di volo, qualora non vi siano le corrette VMC o IMC durante la crociera, sarà possibile deviare la stessa su altro percorso alternativo purché l’aeroporto di destinazione rimanga quello originario. Tale deviazione dovrà essere specificata nei commenti del F.O.C. dell’aeroclub. Non è consentito l’uso delle condizioni meteorologiche definite dall’utente.
  6. Tutte le tratte devono necessariamente volate nell’ordine predefinito.
  7. Prima di poter inoltrare la successiva tappa nel F.O.C. dell’aeroclub, occorre che la precedente sia correttamente verificata e validata da parte dello staff addetto alla validazione.
  8. La tratta verrà rifiutata se il piano di volo non sarà correttamente compilato e/o ritenuto insufficiente dal validatore. Altresì, il validatore, qualora ritenga che esistano lievi carenze e/o errori nella gestione del volo in generale, potrà rifiutare la tratta solamente dopo aver verificato le incongruenze della stessa con l’utente. Diversamente, nessuna verifica è tenuto ad avere il validatore con l’utente nel momento in cui riscontra gravi errori in merito alla gestione del volo in generale.
  9. I piani di volo IFR, Z e Y dovranno risultare validi anche dal CFMU di Eurocontrol.
  10. L’aereo utilizzabile per ogni singola tappa è a discrezione del pilota una volta tenuto conto di vari fattori quali: rating di compagnia, percorrenza della tratta, altitudine di volo, condizioni meteo al decollo e all’arrivo, caratteristiche dell’aeroporto di partenza o arrivo, etc…
  11. Per le tappe volate secondo le regole del volo strumentale, sarà possibile utilizzare qualsivoglia aereo purché abbia una velocità di crociera non inferiore ai 180kts da POH.
  12. Per le tappe volate secondo le regole del volo misto, sarà possibile utilizzare qualsivoglia aereo SEP, MET o MEP purché abbia una velocità di crociera non inferiore a 160kts da POH.
  13. Per le tappe volate secondo le regole del volo a vista, sarà possibile utilizzare qualsivoglia aereo SEP o MEP senza limiti minimi di velocità in crociera.
  14. Non saranno ritenute valide le tappe volate con aeromobili che non rispecchiano le caratteristiche specificate ai punti 10, 11 e 12 o non compatibili con il proprio rating di compagnia.
  15. Il presente tour scadrà in data 30/06/2018. L’ultimo orario utile per il teke-off è alle ore 23:55 utc del citato giorno 30 (ciò indica che giorno 01.07.2018 sarà ancora valido il volo che decollerà alle ore 00:55 ora locale).
  16. Non è possibile volare più di due tappe al giorno.
  17. Per i piloti che posseggono il rating di “Allievo Pilota” e che, di conseguenza, non possono effettuare voli in IFR, Z o Y, potranno spezzettare la tappa in più voli da effettuare anche in giorni diversi purché da pianificazione con il proprio aeromobile la stessa tappa risulta avere un tempo di percorrenza della crociera superiore a 1h e 30’. Costoro, ai fini della validazione dell’intera tappa, come già detto, possono spezzettare il volo in più tranche (voli) con una percorrenza effettiva (tra salita, crociera e discesa) minima di 1h ad eccezione dell’ultima tranche di volo (ove si evince l’aeroporto di arrivo) che deve avere una percorrenza effettiva minima di 30’. Una volta completati tutti i voli, gli allievi piloti hanno l’obbligo di inoltrare in sequenza ed in un unico giorno tutti i pirep della tappa spezzettata (ovvero tutti i pirep delle varie tanche) caricandoli sul F.O.C. come volo libero, ad eccezione, però, dell’ultima tranche di volo (ove si evince l’aeroporto di arrivo) che deve essere inoltrato mediante l’ID identificativo del tour presente all’interno della sezione “Tours ed Eventi”. Altresì, per ogni singolo volo si ha l’obbligo di inserire nei commenti del pirep sia la tappa originaria percorsa sia il giusto “LEG” (LEG inteso come tranche) di appartenenza del volo spezzettato. La forma corretta di sintassi da inserire nel campo 18 del piano di volo sarà: “RMK/TAPPA NR.xx LIxx-LIxx LEG x DI x (es. RMK/Tappa nr.22 LIBG-LICD LEG 1 di 3)”.
  18. Per tutte le tappe volate in VFR che da briefing prevedono un Touch and Go in uno o più aeroporti riportati tra le note, al fine della validazione della tappa, sarà obbligatorio la pianificazione del punto e il passaggio sullo stesso. Successivamente, durante il volo, sarà a discrezione del pilota stabilire se effettuare un T&G, un sorvolo pista, un attraversamento cielo-campo o altra attività.
  19. Per tutte le tappe che da briefing prevedono un Touch and Go in uno o più aeroporti riportati tra le note, se volate secondo le regole Z o Y si lascia alla discrezionalità del pilota pianificare ed effettuare un T&G, un sorvolo pista, un attraversamento cielo-campo o altra attività durante la fase del volo a vista. Diversamente, se volate esclusivamente secondo le regole IFR il pilota non avrà nessun obbligo in merito.
  20. Per chi vola secondo le regole del volo a vista le tappe che prevedono l’arrivo e la partenza da Roma Fiumicino (LIRF), aerodromo ove non è consentito il volo VFR, in sostituzione del citato aerodromo è possibile atterrare e decollare in VFR solamente da Roma Ciampino (LIRA). Anche la pianificazione della tappa e il piano di volo di IVAO dovrà essere corretta secondo le vigenti normative, inserendo nel campo 18 la seguente sintassi: “RMK/TAPPA NR.xx LIxx-LIxx  (es. RMK/Tappa nr.9 LIME-LIRF)”. I pirep dovranno essere normalmente inoltrati tramite l’ID identificativo del tour presente all’interno della sezione “Tours ed Eventi”.
  21. Al completamento del tour verrà assegnato l’award di partecipazione e 300 punti wings.

 

Lascia una risposta